Close

novembre 28, 2016

Un fine settimana a cavallo tra i fiumi Sangro e Pescara

Chi ci segue da tempo lo sa già. Noi di Camminare in Abruzzo amiamo in modo particolare i luoghi dove si incontrano e si fondono storia e natura. Spesso privilegiamo i luoghi storici secondari, dimenticati dalla Grande Storia, ma che esprimono il senso dell’Abruzzo che è valido oggi tanto quanto nei tempi antichi: cioè il senso del luogo remoto.

Boccaccio scriveva a proposito di un luogo particolarmente lontano: “Haccene più di millanta, che tutta notte canta. Dunque dee egli essere più là che Abruzzi.”

Terra di storie dimenticate e orfane di cantori, poeti e scrittori che le dessero risalto, ma non meno autentiche e drammatiche, come la storia dei borghi montani abbandonati dopo le pestilenze, le comunità disperse dalle carestie e dai saccheggi delle guerre gotiche, i fasti provinciali dell’epoca d’oro della transumanza e ancora la bonifica del Fucino, la Lega Italica e la Guerra Sociale… Migliaia di vite, migliaia di storie dimenticate ma che a volte pietre, paesaggi e montagne conservano, benchè assediati dalla natura che reclama i propri spazi con rovi, ortiche e arbusti che colonizzano ogni anfratto un tempo duramente bonificato dalla mano dell’uomo.

Questo fine settimana andremo alla scoperta di due luoghi così: teatri di storie mai scritte, il Castello Cantelmo di Popoli e i siti archeologici del monte Pallano.

  • Sabato 3 Dicembre – Il Castello di Guardia sulla Tiburtina Valeria – difficoltà bassa –  siamo a Popoli, in provincia di Pescara, dove cammineremo dalla presa dell’acquedotto del Giardino verso le bastionate del monte Morrone, qui raggiungeremo il Castello Cantelmo, posto a monte della città di Popoli, a guardia di uno degli accessi più importanti tra l’Adriatico e Roma, le gole di Popoli. Ancor oggi questo stretto passaggio tra le montagne, creato dalla forza erosiva delle acque del fiume Pescara, è una formidabile via di comunicazione, dove accanto all’antica Tiburtina Valeria, passano l’autostrada a la ferrovia che collegano Roma e Pescara. Leggi il programma e prenota.

dsc_1643-large

 

  • Domenica 4 Dicembre – La Piccola Machu Picchu d’Abruzzo – difficoltà moderata –  cammineremo su e giù per il Monte Pallano, antico sito preromano, dove visiteremo le straordinarie mura megalitiche italiche e, successivamente, l’abitato rurale di età romana di Pallanum. Già sede di un antico Oppidum sannitico, cioè un’altura fortificata a scopi difensivi, il monte fu abitato ininterrottamente fino all’età tardo antica, quando con le invasioni barbariche e i successivi incastellamenti, il villaggio di Monte Pallano fu definitivamente abbandonato. Tutto l’itinerario presenta superbi panorami sulla vallata del Sangro e la Majella.  Leggi il programma e prenota.

dsc_2698-large

Per chi volesse passare il week end in Abruzzo per partecipare ad entrambe le escursioni può contattarci per avere informazioni sui possibili alloggi nelle vicinanze.

Non vi resta dunque che scegliere l’escursione che fa per voi e venire alla scoperta dell’Abruzzo autentico.

Per Info e Prenotazioni:

3283310602 (Luca) anche messaggio Wapp

Vai al form di prenotazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *